La meditazione del XXI secolo

Che cos’è la meditazione del XXI secolo? Per me la meditazione è una pratica quotidiana per far rinascere “la coscenza intelligente” allo scopo di creare una comunità più umana e consapevole dell’essenza della vita

In questo post non troverai dei consigli ma la mia esperinza, prendi ciò che pensi ti possa servire, fallo tuo, trasferiscilo e magari miglioralo.

La parola meditazione, in latino meditatio, significa riflessione, che a sua vola significa, secondo Aristotele, che l’intelletto non solo conosce, ma è consapevole, sa di conoscere. Intelletto consapevole, ma cosa significa ? Dove si trova l’intelletto e come posso renderlo consapevole? L’intelletto ha la capacità di cogliere l’essenzialità che è all’interno delle cose e dei fatti e può essere definito come la facoltà della mente umana di intendere, concepire pensieri, elaborare concetti e formulare giudizi. A questo punto dovrebbe essere tutto più chiaro, vero ? … più o meno ? capisco.

La meditazione inizia proprio da qui, capire, apprendere, intendere, fare proprio il concetto principe. Forse non dovremmo parlare di concetto e non dovremmo neanche usare le parole, spesso fuorvianti, proprio perchè ognuno ha la propria visione “personale” del mondo che lo circonda, e allora come possiamo fare ? Bel pasticcio

Che bello sarebbe se potessimo avere un interruttore con la possibilità di accendere e spegnere a nostro piacimento la mente !

Facciamo un piccolo test per capire qual’è la nostra esperienza: hai già fatto qualche pratica meditativa? La pratichi da almeno 3 anni ? Mediti regolarmente da almeno 10 anni ? Molto bene … non ha alcuna importanza, perchè tutti i maestri significativi ci insegnano che ogni pratica è come se fosse la prima che svolgi, non dobbiamo dare nulla per scontato, bisogna meditare con la freschezza del principiante. Se mi metto in testa che già lo so, come si dice nel XXI secolo, “ciaone” !!!! Secondo lo Zen la meditazione che ti accingi a fare e come se fosse la prima pratica e l’ultima pratica. Vuol dire semplicemente fare le cose bene e sul serio.

Un fattore importante è capire perchè vuoi meditare nel XXI secolo, lo scopo ed il fine di porteranno in luoghi diversi a seconda della purezza del tuo ideale. Personalemnte mi piace e trovo soddisfazione pensare che meditare mi porta a stare meglio e quindi a far stare meglio le persone che mi circondano.

Mi piace meditare sulle parole, sul loro suono, sul loro significato e sentire la loro vibrazione.

Mentre scrivo mi accorgo di star meditando, anche questo è la meditazione del XXI secolo. Scrivere sui social e far arrivare il proprio pensiero a quelle anime non collegate all’etere e non ancora pronte a ricevere informazioni dal fluido che ci circonda poichè schermate da una corazza fatta di risentimenti vergogna paure ansie agitazioni invidie preoccupazioni.

No Comments

Post a Comment